Categorie
EN

Ricetrasmettitori ottici in fibra di terze parti: un'opportunità per data center e applicazioni 5G

Tempo di pubblicazione: 2021-07-20 Visualizzazioni: 52

Con lo sviluppo di varie soluzioni IT, lo sviluppo di applicazioni 5G e l'aggiornamento dei data center, negli ultimi anni sono emersi numerosi requisiti per i moduli ottici. Tra questi moduli ottici, i moduli di terze parti stanno diventando sempre più popolari. Questo articolo approfondirà perché l'ottica di terze parti diventerà popolare e quali opportunità offre alle applicazioni 400G e 5G.

Perché Ottica di terze parti Sta diventando popolare?
Quando sono apparse per la prima volta ottiche di terze parti o ricetrasmettitori compatibili, le persone hanno dubitato delle loro prestazioni e compatibilità rispetto ai ricetrasmettitori OEM (o ottiche di marca originale) forniti dai produttori di apparecchiature originali. Pertanto, vengono solitamente utilizzati ricetrasmettitori OEM. Dopo decenni di sviluppo, i ricetrasmettitori di terze parti hanno dimostrato la loro buona qualità. Allo stesso tempo, sono state riscontrate molte limitazioni nei ricetrasmettitori OEM. I moduli OEM sono molto più costosi dei moduli di terze parti e i loro servizi sono molto limitati. Ad esempio, non supportano gli aggiornamenti gratuiti, il che è molto importante per gli utenti della rete.
Inoltre, rispetto ai ricetrasmettitori OEM, oltre a enormi sconti (di solito oltre l'80%) e aggiornamenti gratuiti a vita, i dispositivi ottici di terze parti supportano anche apparecchiature OEM tradizionali come gli switch OEM. Finché il prodotto è stato interrotto, è difficile trovare un ricetrasmettitore corrispondente dal produttore dell'apparecchiatura originale. Anche se sono presenti prodotti OEM, non è conveniente acquistare ricetrasmettitori OEM quando in una rete sono presenti diversi dispositivi OEM. In questo caso, alcuni produttori di terze parti possono fornire ricetrasmettitori compatibili con più parti e alcuni addirittura forniscono servizi di ricodifica per modificare la compatibilità del modulo, aiutare gli utenti a risolvere problemi di incompatibilità tra dispositivi diversi e fare un uso migliore del modulo OEM a portata di mano.
Ancora più importante, i ricetrasmettitori di terze parti forniscono servizi migliori. Secondo lo Sherman Antitrust Act, questi ricetrasmettitori non hanno alcun effetto sulla garanzia delle apparecchiature OEM. Questa è una legge federale che stabilisce che quando gli utenti utilizzano prodotti compatibili di terze parti, l'OEM non può invalidare la garanzia o altro supporto. In breve, le ottiche di terze parti forniscono la stessa qualità di test dei ricetrasmettitori OEM, ma a un costo molto inferiore e con una garanzia a vita. In considerazione di tutti i vantaggi rispetto ai moduli OEM, i ricetrasmettitori di terze parti sono diventati una necessità.

Ricetrasmettitore di terze parti Stato attuale e tendenze
Con l'avvento dei ricetrasmettitori di terze parti, sono emersi molti fornitori di terze parti. Il prezzo dei ricetrasmettitori forniti da questi produttori è molto inferiore a quello degli OEM, ma la qualità è la stessa e il servizio è migliore. Ciò favorisce il rapido sviluppo di ottiche di terze parti e fa sì che le ottiche di terze parti abbiano una quota crescente nel mercato dei ricetrasmettitori ottici.
Secondo le previsioni di Research Nester, uno dei principali fornitori di servizi di consulenza e ricerche di mercato strategiche, entro il 2027 il mercato globale dei ricetrasmettitori di terze parti dovrebbe crescere da 620 milioni di dollari nel 2017 a 1.3556 miliardi di dollari. Il tasso di crescita su base annua nel 2027 raggiungerà l'8.18% rispetto agli anni precedenti.

图片 1

Il ruolo dell'ottica di terze parti nei data center e nelle applicazioni 5G
Il mercato globale dei ricetrasmettitori ottici di terze parti è in piena espansione grazie al supporto di due importanti opportunità di mercato. Uno sono i requisiti di rete ad alta velocità nelle reti 5G emergenti e nelle soluzioni cloud, e l'altro sono gli aggiornamenti dei data center, come il passaggio a 400G.
Nessuno sa come sarà l'infrastruttura 5G, perché è ancora in fase di test. Con il rapido aggiornamento della tecnologia, è probabile che molti moduli pre-distribuiti vengano abbandonati. Pertanto, l'implementazione di apparecchiature e moduli in varie fasi, come fronthaul, midhaul e backhaul, richiede misure di risparmio sui costi per ridurre il rischio di incertezza. I fornitori di terze parti forniscono moduli convenienti come 10G WDM SFP+, 25G DWDM e 100G QSFP28, che possono aiutare i fornitori di servizi a ridurre i costi e rischi simili in una certa misura.
Poiché varie applicazioni portano a un notevole aumento del traffico dei data center, è in aumento anche la domanda di ricetrasmettitori con velocità di trasmissione elevate (di solito superiori a 100 G). Oggi molti fornitori di terze parti possono fornire ricetrasmettitori 25G/40G/100G con le stesse prestazioni dei moduli OEM. Per i moduli con velocità più elevate, come 200G e 400G, è necessario del tempo per aggiornare il data center dell'intero settore. In questo caso, i ricetrasmettitori di terze parti presentano vantaggi completi rispetto ai ricetrasmettitori OEM e possono fornire opportunità di test e prove.
Tuttavia, le opportunità sono spesso accompagnate da sfide. Non tutti i fornitori di ricetrasmettitori di terze parti sono uguali. Molti piccoli produttori di moduli di terze parti non possono garantire la qualità del ricetrasmettitore, in particolare la versione appena rilasciata come il ricetrasmettitore 400G. Questi fornitori non dispongono di squadre tecniche e attrezzature qualificate per testare le prestazioni dei loro prodotti. Pertanto, la scelta di un ricetrasmettitore di terze parti con test di garanzia della qualità è fondamentale ed è anche una grande sfida affrontata da molti fornitori di terze parti.
Un'altra grande sfida è che alcuni OEM non hanno hardware per supportare moduli di terze parti e mettono in guardia contro l'utilizzo di ricetrasmettitori ottici di terze parti. Ciò richiede ai produttori di terze parti di fornire sempre prodotti qualificati e servizi migliori per conquistare la fiducia dei clienti.
In sintesi, rispetto ai dispositivi ottici OEM, i ricetrasmettitori di terze parti possono non solo fornire vantaggi come costi inferiori e servizi migliori, ma anche ridurre il rischio di utilizzare le ultime tecnologie o applicazioni come il 5G. Sebbene le sfide rimangano, vale la pena entrare nel mondo di terze parti.